9Maggio 1978.Nel ricordo di Peppino Impastato e Aldo Moro

9Maggio 1978.Nel ricordo di Peppino Impastato e Aldo Moro

Nel 42° anno della loro  uccisione, come ogni anno il 9 maggio ricordiamo Peppino Impastato e Aldo Moro, trasmettendo la storia del loro impegno e tenendo  alto il valore  delle loro idee,quelle di  Peppino Impastato,un giornalista coraggioso, barbaramente ucciso durante il suo lavoro, per le denunce contro le collusioni mafiose e Aldo Moro presidente della DC ucciso dalle Brigate Rosse che lottava contro il terrorismo.

Si deve difendere la Costituzione e i suoi valori, oggi piu' che mai , nel nome di Peppino Impastato e Aldo Moro, ricordando la loro testimonianza di lotta civile, la loro ribellione contro la mafia e il terrorismo  la loro  voce libera e i  sogni di cambiamento.

E soprattutto noi cittadini non dobbiamo avere paura di pretendere una società dove, il lavoro, la  libertà, l'emancipazione dal bisogno e la  realizzazione dei sogni vengono messi al primo posto. Lo dobbiamo a Peppino Impastato ad Aldo Moro e a chi ha dato la vita lottando per la libertà, la verita', l'affermazione dei diritti e la dignità del lavoro.

 

Fonte:corrierequotidiano.it